[vc_row][vc_column][vc_column_text]Quando c’è da complicarsi la vita il Brescia è sempre in prima linea, salvo poi riprendere in mano la situazione, riuscire a ribaltarla fino a tenersi stretto quel primo posto che vedrà, o meno, la sua consacrazione nell’ultima giornata.
Contro il Pink Bari è un’odissea, che inizia con i solito 3-5-2 e con il recupero di capitan Cernoia almeno per la panchina.
Passano 4’ ed ecco che Williams dalla sinistra cambia gioco per Bonansea, brava a saltare il portiere ma non a controllare la sfera, finendo per allargarsi troppo e per favorire il recupero del difensore. La “fiera dei pali” anche oggi non tarda ad arrivare, e al 15’ è Girelli a colpirlo da fuori area. Gama e ancora Girelli ci provano poco dopo, ma in entrambe le chance non trovano lo specchio. La padrone di casa dominano, le ospiti invece provano ad addormentare la gara, ma nonostante ciò la sorpresa è dietro l’angolo: al 40’ Pinna lascia partire un fendente dalla distanza, Ceasar viene sorpresa e non può nulla, è 1 a 0 in favore della banda di Cardone. Si va così al riposo con una doccia gelata.
Bertolini non ci pensa due volte e fa scaldare Cernoia, mandandola in campo dal 1’ della ripresa. La prima chance del secondo tempo la crea subito la numero cinque di casa, Fazio c’è. Due legni, uno per parte, arricchiscono il match: prima con la neoentrata Privitera, poi con Gama che trova l’incrocio dopo una mischia in area. Altro cambio tra le fila delle bresciane, Terenzi prende il posto di Mele, ma anche ennesimo legno, che ormai sembra essere diventato “un’habitué” per le gnare, questa volta l’autrice è Williams. La rete è nell’aria e arriva al 22’: è Girelli a sfruttare a dovere una punizione di Williams. 1-1. Un minuto più tardi le pugliesi restano in dieci per l’espulsione di Strisciuglio, motivo in più per spingere sull’acceleratore. Le occasioni non mancano ma per gioire bisognerà attendere fino al 48’ quando Rosucci deposita in rete di testa dopo un corner. Bari resta addirittura in 9, Brescia tira un enorme sospiro di sollievo: la Champions è una garanzia, per lo scudetto bisognerà vincere fra sette giorni contro il Riviera di Romagna.

Brescia – Pink Bari 2-1 (0-1)
Brescia: Ceasar; Gama, D’Adda, Alborghetti; Bonansea (46’ st Serturini), Mele (16’ st Tarenzi), Eusebio (1’ st Cernoia), Rosucci, Williams; Girelli, Sabatino. A disposizione: Marchitelli, Boattin, Lenzini, Martani. Allenatore: Bertolini.
Pink Bari: Fazio, Novellino, Anaclerio, Morra, Soro, Ceci, Strisciuglio, Piro (41’ st Quazzico), Riboldi, Prost (10’ st Privitera), Pinna (27’ st Cangiano). A disposizione: Di Bari, Dell’Ernia. Allenatore: Cardone.
Arbitro: D’Eusanio di Faenza.
Marcatori: pt: 40’ Pinna (P); st: 22’ Girelli (B), 48’ Rosucci (B).
Note –Espulsi: st: 24’ Strisciuglio (P), 50’ Soro (P).

RISULTATI E CLASSIFICHE 

Foto: bresciacalciofemminile.it[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][td_block_video_youtube playlist_title=”Guarda gli Highlights della partita e le interviste alle Protagoniste” playlist_yt=”BSG0cZQBetw, DI-0omE-WNQ, RC5IvJMrKdw, VUimRdAVVLM, 1kCfdim8ubw, QOF14nCG8cc”][/vc_column][/vc_row]

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!