Brutte notizie in casa Brescia, capitan Valentina Cernoia ha dovuto fermarsi a causa di un infortunio che verrà valutato nei prossimi giorni dallo staff medico bresciano. Oggi intanto conferenza stampa in vista della sfida contro il Pink Bari sabato a partire dalle 15.30.

Queste le parole di mister Milena Bartolini che ha caricato l’ambiente in vista della prossima gara che può valere lo scudetto.

In vista della prossima partita ha messo in guardia le sue ragazze: “Sarà una gara difficilissima, ha recuperato calciatrici importanti che all’andata non aveva, sta attraversando un ottimo momento anche psicologico, dovremo essere concentrate al massimo”.

Sulla gara pareggiata contro il Tavagnacco: “Non siamo una squadra abituata a guardare al passato, il nostro sguardo è rivolto sempre al futuro ed in testa abbiamo solo la partita contro il Bari. Abbiamo analizzato gli errori commessi contro il Tavagnacco e ne abbiamo fatto tesoro, sicuramente ci è mancata la

cattiveria agonistica, ma sapevamo che era un campo difficile e che questo campionato si sarebbe deciso solo all’ultima giornata”.

Per quanto riguarda le assenze: “Dispiace molto per Valentina Cernoia, speriamo di riaverla al più presto in campo perché è un punto di riferimento importante per tutti noi. Linari ci mancherà per due giornate, Boattin non è al meglio e con lei Gama, ma questa squadra ha gli elementi per sopperire alle assenze. Valuteremo caso per caso sabato mattina e decideremo solo allora”.

Queste invece le parole di Daniela Sabatino a cui si chiedono le reti scudetto.

“La squadra – ha spiegato l’attaccante in conferenza stampa – è concentrata sull’obiettivo, l’infortunio del capitano sicuramente non ci voleva, ma sarà uno stimolo in più per fare bene. Il Bari lo abbiamo visto all’andata che tipo di squadra è, non potremo sicuramente abbassare mai la guardia o prendere la partita sotto gamba guardando la classifica”.

Sulla partita contro il Pink Bari all’andata: “Non serve pensare a ciò che è stato, ovvio che non eravamo felici a fine partita, ma possiamo solo arrabbiarci con noi stesse per l’approccio del primo tempo che non è stato dei migliori”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!