L’obiettivo di arrivare con soli 3 punti di distacco dalla Fiorentina Women’s capolista è stato raggiunto. Ora il Brescia, dopo la vittoria contro il Tavagnacco, deve preparare una gara che non può permettersi di sbagliare. Queste le parole dei protagonisti del match di sabato ai microfoni dell’ufficio stampa bresciano.

Queste le parole di Milena Bertolini: “E’ stata la gara che ci aspettavamo, siamo partite contratte o distratte. Dopo la rete abbiamo avuto un leggero sbandamento ma siamo rimaste in partite. Nel primo tempo abbiamo abusato dei lanci lunghi mentre nel secondo tempo abbiamo cercato il fraseggio. Non ci siamo mai disunite. Bonansea? E’ stata premiata come miglior giocatrice. Ha qualità fisiche e tecniche importanti, anche caratterialmente. E’ stata brava ma è la squadra che ti permette di fare le cose. Roberta D’Adda è una colonna portante per questa squadra, sia calcisticamente sia come punto di riferimento. Dà sicurezza ed equilibro, riesce a tranquillizzare le compagne. Fiorentina? Sarà una gara importante, abbiamo solo un risultato. Dobbiamo provare a vincere e ci prepararemo al meglio per affrontare la gara”.

Barbara Bonansea spiega: “Sono contenta di aver segnato e per la squadra, siamo andate sotto e segnare l’1 a 1 e poi il gol del vantaggio è stato bello. Era una partita difficile, sono felice. Il Tavagnacco è partito molto forte, ci hanno spiazzate facendo gol su calcio d’angolo. Poi ci siamo svegliate e abbiamo giocato la partita in maniera tranquilla. Contro la Fiorentina dobiamo dimostrare che nella partita d’andata non eravamo noi. Testa a sabato e si spera”.

Elisa Mele continua: “Su questo campo non è mai facile vincere, nel primo tempo siamo state timide poi abbiamo reagito tirando fuori il meglio di noi. Visto il risultato aspettiamo la Fiorentina per giocarcela con tutti i nostri mezzi. Abbiamo dimostrato che sappiamo tirare fuori la parte migliore di noi, abbiamo giocato il pallone anche se stavamo perdendo. Mi piace fare il regista, con Cernoia e Girelli mi trovo bene e mi aiutano”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!