Sport estremi

Cade e muore assiderata la ragazza che scalava le montagne in bikini

Tradita dalla sua passione di scalare montagne. Gigi Wu è stata trovata morta congelata a 1.700 metri di altezza a Taiwan, dopo essere caduta nel corso della sua ultima impresa. Soprannominata “la scalatrice in bikini”, la trentaseienne aveva raggiunto alcune delle cime più alte di Taiwan, di dove era originaria. Aveva conquistato un esercito di follower sui social, dove postava scatti ammiccanti in alta quota, coperta solo da costumi da bagno.

L’ultimo anno, Wu aveva passato 130 giorni scalando, ma tutta la sua esperienza non è servita a salvarla. Lo scorso 11 gennaio, si era avventurata nel Parco nazionale di Yushan per un’arrampicata in solitaria. All’improvviso la caduta fil volo di venti metri. La donna è riuscita a chiamare i soccorsi con il telefonino ma 1.700 metri di altezza le temperature, soprattuto di notte, erano particolarmente rigide.
Il maltempo ha impedito all’elicottero di avvicinarsi,  così i corpo senza vita di Wu è stato trovato da una squadra salita a piedi.

Informazioni sull'autore

Matteo Angeli

Matteo Angeli

Direttore responsabile

Il fatto di aver avuto un papà bravo giornalista ha indubbiamente segnato la mia vita. Ma di sicuro lui non ha influito minimamente quel giorno che, appena diciottennne, rimasi folgorato da un tremendo fatto di cronaca. Chiesi ad un cronista di portami con se e fu in quel momento, mentre osservavo la scena, che sentii nascere qualcosa dentro: da grande anch'io avrei fatto il giornalista. Neppure il tempo di pensare che mi trovai in prova a Radio Babboleo, l'emittente più importante della mia terra, la Liguria. Quindi l'assunzione, poi le prime esperienze in tv, sui giornali locali, fino ad approdare al "mitico" Corriere Mercantile. Cronaca nera, politica, spettacoli e poi sport, tanto sport. Poi tante altre esperienze, di ogni tipo, in ogni campo. Oggi dopo quasi trent'anni il giornalismo è cambiato, e non poco. Io, a parte qualche ruga e qualche capello bianco, sono invece rimasto lo stesso. Pronto all'ennesima sfida.

Commenta

Clicca qui per commentare