Tradita dalla sua passione di scalare montagne. Gigi Wu è stata trovata morta congelata a 1.700 metri di altezza a Taiwan, dopo essere caduta nel corso della sua ultima impresa. Soprannominata “la scalatrice in bikini”, la trentaseienne aveva raggiunto alcune delle cime più alte di Taiwan, di dove era originaria. Aveva conquistato un esercito di follower sui social, dove postava scatti ammiccanti in alta quota, coperta solo da costumi da bagno.

L’ultimo anno, Wu aveva passato 130 giorni scalando, ma tutta la sua esperienza non è servita a salvarla. Lo scorso 11 gennaio, si era avventurata nel Parco nazionale di Yushan per un’arrampicata in solitaria. All’improvviso la caduta fil volo di venti metri. La donna è riuscita a chiamare i soccorsi con il telefonino ma 1.700 metri di altezza le temperature, soprattuto di notte, erano particolarmente rigide.
Il maltempo ha impedito all’elicottero di avvicinarsi,  così i corpo senza vita di Wu è stato trovato da una squadra salita a piedi.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!