Calcio

Calcio/ESPY Awards: Alex Morgan è la miglior atleta femminile dell’anno. La nazionale premiata come “Best Team”

Continua a collezionare premi la nazionale USA di calcio. Dopo il trofeo conquistato in Francia arrivano nuove soddisfazioni per le calciatrici statunitensi. Alex Morgan, co-capitana della squadra, ha ricevuto l’ESPY Award for Best Female Athlete: il riconoscimento che ogni anno l’ESPN – l’emittente a stelle e strisce dedicata interamente allo sport – attribuisce alla miglior atleta femminile dell’anno in corso.
Alex Morgan ha battuto una concorrenza di altissimo livello: in lizza infatti c’erano anche sciatrice Mikaela Shiffrin e la ginnasta Simone Biles. Non è la prima volta che la calciatrice, che ha appena compiuto 30 anni, sale sul palco degli ESPY Award. La prima volta era il 2015 ma in quel caso ricevette il premio insieme alla squadra come “Best team”.
Complimenti a tutte le atlete in nomination, per me è un onore. È probabilmente il secondo trofeo più importante della settimana. Ho visto donne straordinarie ricevere questo premio, hanno ispirato molte ragazze a fare sport, inclusa me. Ringrazio tutte le presone che mi hanno permesso di esser qui oggi, le mie compagne per prime. Siete come sorelle per me, posso dire di avere 22 migliori amiche. Alla mia famiglia. Sto vivendo questo sogno grazie a voi. Grazie anche all’ESPN, ora che è finito il mondiale dobbiamo continuare a mantenere vivo questo entusiasmo ” le parole della Morgan. Ma, come accaduto 4 anni fa, l’attaccante californiana è tornata sul palco con le compagne per ritirare anche il titolo di migliore squadra. Un nuovo riconoscimento non solo per le calciatrici ma anche per l’intero movimento del calcio femminile statunitense visto che questi premi sono assegnati sulla base dei voti ricevuti online.

 

 

Informazioni sull'autore

Diletta Barilla

Diletta Barilla

Da sempre appassionata di sport seguo prevalentemente il calcio, anche nella sua versione più “grezza” il soccer della lega americana. Sarà forse per la data di nascita, il 4 luglio, ma ho un debole per gli atleti a stelle e strisce e tutto lo sport made in USA. La racchetta da tennis sempre a portata di mano, il pallone come mantra

Commenta

Clicca qui per commentare