Calcio

Calcio femminile / Juventus a valanga sulla Roma e ritorno in vetta

Fonte: Juventus Femminile Twitter

Grande prestazione della Juventus che batte la Roma 4-0 (1-0) nella capitale e con 19 punti in classifica torna in testa al campionato di serie A di calcio femminile. Le giallorosse restano invece quarte con 12. In vantaggio al 30′ del primo tempo con 30′ Maria Alves, le bianconere dilagano nella ripresa con Girelli (19′), Rosucci (31′) e Caruso (47′).
Il commento dell’allenatore della Juventus Rita Guarino. “È normale quando giochi contro squadre di questo livello tecnico devi per forza giocare con questa determinazione fino all’ultimo minuto per cui sapevamo di incontrere una Roma forte che lo ha dimostrato. È una squadra che giocava molto bene, per cui soltanto così potevamo portare a casa il risultato“.
Poi sul ritorno in campo di Barbara Bonansea. “Barbara Bonansea è da due anni a questa parte che è sempre stata una pedina fondamentale per questa squadra. Quindi il fatto di poterla riavere in rosa per noi è un sollievo e adesso dobbiamo farla rodare e farle ritrovare la condizione. Rappresenta uno dei nostri punti di forza“.
Ad assistere al big match della settima giornata, c’era anche l’allenatrice della Nazionale femminile Milena Bertolini, che ha commentato così:“Una bella partita e un bel calcio da parte di entrambe. L’equilibrio iniziale si è sbloccato con un episodio”.

Informazioni sull'autore

Matteo Angeli

Matteo Angeli

Direttore responsabile

Il fatto di aver avuto un papà bravo giornalista ha indubbiamente segnato la mia vita. Ma di sicuro lui non ha influito minimamente quel giorno che, appena diciottennne, rimasi folgorato da un tremendo fatto di cronaca. Chiesi ad un cronista di portami con se e fu in quel momento, mentre osservavo la scena, che sentii nascere qualcosa dentro: da grande anch'io avrei fatto il giornalista. Neppure il tempo di pensare che mi trovai in prova a Radio Babboleo, l'emittente più importante della mia terra, la Liguria. Quindi l'assunzione, poi le prime esperienze in tv, sui giornali locali, fino ad approdare al "mitico" Corriere Mercantile. Cronaca nera, politica, spettacoli e poi sport, tanto sport. Poi tante altre esperienze, di ogni tipo, in ogni campo. Oggi dopo quasi trent'anni il giornalismo è cambiato, e non poco. Io, a parte qualche ruga e qualche capello bianco, sono invece rimasto lo stesso. Pronto all'ennesima sfida.

Commenta

Clicca qui per commentare