La forza di una donna. Di una donna normalissima che è anche mamma. Chiara Fierimonte è una delle tante icone che meglio possono mostrare quanto sia importante e decisiva la forza di volontà. Chiara è reduce dalla mitica Maratona di New York che è riuscita a portare a termine con una soddisfazione personale inenarrabile.
Per conquistare questo traguardo mi sono allenata  bene per un anno – spiega – facendo ovviamente tanti sacrifici e soprattutto cercando di far conciliare il più possibile famiglia e lavoro. Allenamenti al mattino presto, poi subito a casa per dedicarmi ai figli. Ne ho visti tanti fermarsi, siamo partiti in 53.000, essere arrivata in fondo è un sogno che diventa realtà. E stata la dimostrazione che i sogni si possono realizzare lavorando sodo e che bisogna sempre credere nelle proprie capacità e nell’aiuto delle persone accanto a noi. Sono partita con tanti dubbi su me stessa, con poche energie e tornata con una carica pazzesca per affrontare la vita“.

 

Chiara Fierimonte ha una passione per la corsa che le è esplosa dentro solo qualche anno fa. “Ho iniziato a correre nel 2011 in un periodo della mia vita molto difficile. La corsa mi ha aiutata a ritrovare me stessa. Poi mi sono fermata durante le due gravidanze nel 2015 e 2017. E’ stato molto difficile inizialmente conciliare la maternità e la ripresa dell’attività sportiva. Dopo la nascita del mio secondo figlio, Mattia, qualcosa è cambiato dentro di me, nella mia testa. Ho deciso che era arrivato il momento di rimettermi in gioco e soprattutto di voler intraprendere quella sfida che da tempo rimasta in sospeso: la maratona! Così ho ripreso gli allenamenti. Per questo essere arrivata in fondo a New York è qualcosa di eccezionale“.


Chiara, oltre al suo lavoro legato alla comunicazione in un’azienda, conduce anche una trasmissione dedicata alla corsa: “Nati per correre” e ha un blog molto seguito “Run Mummy run“. “La società vuole la donna/mamma dedita 100% alla famiglia senza altre “distrazioni”. Bisogna però riuscire a ritagliarsi il proprio tempo per esprimere le proprie emozioni anche nello sport. Questo ci aiuterà anche ad essere delle mamme migliori e sicuramente più serene. Ed è questo il messaggio che voglio lanciare ogni giorno:dedicatevi a voi stesse, liberate la testa dai pensieri“.
Poi qualche consiglio alle mamme. “La corsa è lo sport più economico che ci sia, un vantaggio non trascurabile. Alla sera prima di andare a letto preparate già la tuta, la maglietta e le scarpe da ginnastica in modo he al mattino non perdiate tempo inutile nel cercare le cose. Sembra un suggerimento sciocco, ma posso assicuravi che è importantissimo. Le prime volte camminate, muovetevi poi piano piano aumentate il ritorno e i chilometri. Vedrete che sentirete immediatamente i benefici sia dal punto di vista fisico che mentale. Lo sport è la migliore delle medicine“.

 

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!