Atletica

Chiara Fierimonte, la mamma runner. “Donne alzatevi un’ora prima e correte. I benefici sono straordinari”

La forza di una donna. Di una donna normalissima che è anche mamma. Chiara Fierimonte è una delle tante icone che meglio possono mostrare quanto sia importante e decisiva la forza di volontà. Chiara è reduce dalla mitica Maratona di New York che è riuscita a portare a termine con una soddisfazione personale inenarrabile.
Per conquistare questo traguardo mi sono allenata  bene per un anno – spiega – facendo ovviamente tanti sacrifici e soprattutto cercando di far conciliare il più possibile famiglia e lavoro. Allenamenti al mattino presto, poi subito a casa per dedicarmi ai figli. Ne ho visti tanti fermarsi, siamo partiti in 53.000, essere arrivata in fondo è un sogno che diventa realtà. E stata la dimostrazione che i sogni si possono realizzare lavorando sodo e che bisogna sempre credere nelle proprie capacità e nell’aiuto delle persone accanto a noi. Sono partita con tanti dubbi su me stessa, con poche energie e tornata con una carica pazzesca per affrontare la vita“.

 

Chiara Fierimonte ha una passione per la corsa che le è esplosa dentro solo qualche anno fa. “Ho iniziato a correre nel 2011 in un periodo della mia vita molto difficile. La corsa mi ha aiutata a ritrovare me stessa. Poi mi sono fermata durante le due gravidanze nel 2015 e 2017. E’ stato molto difficile inizialmente conciliare la maternità e la ripresa dell’attività sportiva. Dopo la nascita del mio secondo figlio, Mattia, qualcosa è cambiato dentro di me, nella mia testa. Ho deciso che era arrivato il momento di rimettermi in gioco e soprattutto di voler intraprendere quella sfida che da tempo rimasta in sospeso: la maratona! Così ho ripreso gli allenamenti. Per questo essere arrivata in fondo a New York è qualcosa di eccezionale“.


Chiara, oltre al suo lavoro legato alla comunicazione in un’azienda, conduce anche una trasmissione dedicata alla corsa: “Nati per correre” e ha un blog molto seguito “Run Mummy run“. “La società vuole la donna/mamma dedita 100% alla famiglia senza altre “distrazioni”. Bisogna però riuscire a ritagliarsi il proprio tempo per esprimere le proprie emozioni anche nello sport. Questo ci aiuterà anche ad essere delle mamme migliori e sicuramente più serene. Ed è questo il messaggio che voglio lanciare ogni giorno:dedicatevi a voi stesse, liberate la testa dai pensieri“.
Poi qualche consiglio alle mamme. “La corsa è lo sport più economico che ci sia, un vantaggio non trascurabile. Alla sera prima di andare a letto preparate già la tuta, la maglietta e le scarpe da ginnastica in modo he al mattino non perdiate tempo inutile nel cercare le cose. Sembra un suggerimento sciocco, ma posso assicuravi che è importantissimo. Le prime volte camminate, muovetevi poi piano piano aumentate il ritorno e i chilometri. Vedrete che sentirete immediatamente i benefici sia dal punto di vista fisico che mentale. Lo sport è la migliore delle medicine“.

 

Informazioni sull'autore

Matteo Angeli

Matteo Angeli

Direttore responsabile

Il fatto di aver avuto un papà bravo giornalista ha indubbiamente segnato la mia vita. Ma di sicuro lui non ha influito minimamente quel giorno che, appena diciottennne, rimasi folgorato da un tremendo fatto di cronaca. Chiesi ad un cronista di portami con se e fu in quel momento, mentre osservavo la scena, che sentii nascere qualcosa dentro: da grande anch'io avrei fatto il giornalista. Neppure il tempo di pensare che mi trovai in prova a Radio Babboleo, l'emittente più importante della mia terra, la Liguria. Quindi l'assunzione, poi le prime esperienze in tv, sui giornali locali, fino ad approdare al "mitico" Corriere Mercantile. Cronaca nera, politica, spettacoli e poi sport, tanto sport. Poi tante altre esperienze, di ogni tipo, in ogni campo. Oggi dopo quasi trent'anni il giornalismo è cambiato, e non poco. Io, a parte qualche ruga e qualche capello bianco, sono invece rimasto lo stesso. Pronto all'ennesima sfida.

Commenta

Clicca qui per commentare