Una sconfitta di misura che pesa sulla classifica e la lotta salvezza. Il Chieti, sabato contro la Res Roma, ha perso 2 a 1. Queste, ai microfoni del sito ufficiale della società, le parole della giocatrice Valentina Di Marco.

“Siamo entrate in campo con la giusta concentrazione e la consapevolezza di poter far bene contro una squadra che milita in questa serie da tanti anni e ha dimostrato di meritare il posto in classifica che occupa. All’andata siamo riuscite con loro a prendere un punto e a giocarcela alla pari. Nel primo tempo abbiamo subito il loro gioco non riuscendo ad imporre il nostro e subendo la loro aggressività, ma già nella fase centrale e in quella finale siamo riuscite a creare alcune situazioni offensive: su una c’è stato un calcio d’angolo sul quale Pipitone ha fatto una bella parata e sul corner successivo abbiamo segnato. Nel secondo tempo siamo entrate secondo me un po’ timorose nel cercare di difendere il risultato dando così coraggio alle nostre avversarie che hanno cominciato man mano a creare situazioni importanti anche se poi nella maggior parte della partita noi siamo state attente in difesa e compatte a centrocampo e non statiche in attacco”.

E ancora: “Il loro primo gol è arrivato su un calcio d’angolo: lì il nostro portiere avrebbe potuto disimpegnarsi meglio, ma forse è stata ingannata dalla traiettoria del pallone. Il secondo invece è venuto da un tiro sul quale sempre il nostro portiere non ha bloccato la palla, è stata abile l’attaccante avversaria a procurarsi il rigore. Nella fase finale abbiamo cercato di agguantare il pareggio con traversoni che venivano dai laterali che cercavano di sovrapporsi agli esterni, ma vuoi per la stanchezza vuoi anche per la sfortuna non siamo riuscite a metterla dentro e la partita purtroppo è finita 2-1. C’è molto rammarico perché era giusto il pareggio ed un punto sarebbe stato fondamentale per la classifica ed il morale. Ora bisogna voltare pagina ed allenarsi bene in vista del match di sabato prossimo a Verona, partita difficile: credo che con la giusta determinazione potremo prendere tre punti che adesso diventano veramente importanti”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!