Una domenica davvero surreale per tutta l’Italia. Il coronavirus sta viaggiando velocemente nel nostro Paese, superati i 150 contagi in tutta Italia. L’Assessore alla Sanità lombarda ha confermato la terza vittima: una donna anziana ricoverata in oncologia a Crema. In Lombardia, Veneto, Liguria, Emilia Romagna e Piemonte chiuse le scuole per una settimana.
In base ai dati forniti da Borrelli, i casi in Lombardia sono 110 (ai quali vanno aggiunte le due vittime) e in Veneto 21 (più la vittima a Vo’ Euganeo); 9 sono invece i casi in Emilia Romagna, 6 in Piemonte (poi scesi a tre i casi confermati positivi) e 2 nel Lazio (la coppia di cinesi ricoverata allo Spallanzani). Dei 152 positivi, ha concluso Borrelli, 55 sono ricoverati con sintomi e 25 in terapia intensiva, 19 sono in assistenza domiciliare e 27 in verifica. A questi si sono aggiunti in serata tre casi in Trentino.Si tratta di tre turisti lombardi provenienti da una delle zone focolaio del virus.
E’ stata una domenica stranissima anche per tutto il mondo dello sport. Già annullate partite del turno infrasettimanale di Serie C, mentre la Figc ha convocato una task force di medici per regolare le attività delle nazionali.
Gli sport invernali sospesi in tutta Italia per l’intera settimana. La Fisi che aveva già bloccato gli eventi in Lombardia e Veneto previsti oggi per l’emergenza coronavirus, ha deciso in aggiunta di estendere lo stop “all’intero territorio nazionale per tutta la prossima settimana, in attesa del perfezionamento di ulteriori provvedimenti che verranno forniti dallo stesso Consiglio dei Ministri”.
La decisione del Consiglio dei Ministri di sospendere tutte le manifestazioni sportive in quasi tutto il Nord Italia, ha portato la Lega ha rinviare quasi tutte le partite della ventesima giornata.
In Serie A si sono giocate solo due gare: quella dell’anticipo di venerdì sera che ha visto la vittoria di Venezia contro Battipaglia ed il match odierno tra Vigarano e Ragusa. Passalacqua si è imposta in trasferta per 83-64 e resta agganciata al duo di testa composto da Schio e Venezia.
E le Olimpiadi di Tokyo? “Parlo tutti i giorni con Losanna. La situazione non cambia di una virgola, e il programma è tutto confermato” le parole del presidente del Coni, e membro Cio, Giovanni Malagò.
Timori anche sulle finali di Coppa del Mondo di sci in programma il prossimo mese a Cortina,in Veneto. “Facciamo chiarezza: oggi si è conclusa una giornata trionfale con il secondo posto di Dorothea Wierer ai Mondiali di biathlon. Anterselva non è lontana da Cortina, sappiamo anzi che c’è una certa vicinanza, e c’erano 35mila persone a godere di questa formidabile organizzazione. Da qui a metà marzo vediamo che succede”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!