Vari

Coronavirus / Emergenza in Lombardia: si ferma lo sport. Sospesi i campionati nazionali di volley

L’emergenza Coronavirus sta portando sconvolgimenti nel mondo dello sport. In Lombardia si ferma il calcio dilettantistico: è la conseguenza dell’emergenza Coronavirus dopo i primi casi di italiani contagiati in provincia di Lodi.
Sono 16 infatti i nuovi casi accertati al momento: in totale sono 15 i casi positivi in Lombardia. A questi si devono aggiungere gli altri 2 casi in Veneto, risultati positivi ai primi test.
Il comitato regionale della Lega Dilettanti della Lombardia ha rinviato 42 partite di diversi campionati, dall’eccellenza alle juniores femminili, “a causa della criticità determinata dal Coronavirus, che ha coinvolto le zone del lodigiano e le società provenienti dallo stesso territorio”.
A rischio anche qualche gara di Lega Pro e di Serie A in programma nel fine settimana, mentre parrebbe essere a riparo da ipotesi di rinvio la Serie B, che non vede lombarde giocare in casa. Nella regione lombarda sono in programma  Atalanta-Sassuolo ed Inter-Sampdoria, in programma domenica 23, la prima alle ore 15.00, la seconda alle ore 20.45.
La situazione, si sottolinea dalla Lega Dilettanti, è in evoluzione, e altre squadre con tesserati provenienti dalle zone interessate all’isolamento (dirigenti, tecnici o calciatori) potrebbero avere difficoltà a raggiungere il luogo delle partite.
Tra le donne non giocherà la Riozzese. Si ferma pure il volley a Lodi e Cremona, stop ad alcuni gironi di Serie B maschile e femminile.
La Federazione Italiana Pallavolo, visto l’evolversi della situazione legata al Coronavirus in alcune zone italiane, determina la sospensione dei Campionati Nazionali di Serie B Maschile (gironi A e B), Serie B1 Femminile (gironi A e B ) e Serie B2 Femminile (gironi B e C) della giornata in programma nel weekend che sarà recuperata a data da destinarsi.
La FIPAV – informa una nota – invita inoltre i Comitati Regionali e Territoriali di Lombardia ed Emilia Romagna (in modo particolare dei territori Cremona, Lodi, Piacenza), così come le Leghe di Serie A Maschile e Femminile di voler prendere analoghi provvedimenti, a salvaguardia della salute comune. La Federazione si riserva di prendere ulteriori provvedimenti e di dare ulteriori comunicazioni nel corso delle prossime ore. IL COMUNICATO CON I GIRONI SOSPESI

OLIMPIADI A RISCHIO? LEGGI QUI