Quando alla nostra pratica attribuiamo un’intenzione devozionale attiviamo l’energia divina che è in noi, detta anche Kundalini Shakti, “la Dea”; riflesso di Shiva nel mondo. Attraverso gli asana dell’Hatha Yoga risvegliamo e muoviamo tale energia dai chakra più bassi fino a farla risalire a quelli più alti, allo scopo di farci volare verso il cielo della coscienza.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!