L’Italia di rugby femminile torna in campo nel Sei Nazioni. Le azzurre domani 23 febbraio affronteranno al “Giovanni Mari” di Legnano la Scozia.
Tre le novità nella formazione titolare per il debutto interno nel Torneo: il rientro di Aura Muzzo all’ala vede Maria Magatti in campo davanti al pubblico di casa nell’inedita posizione di primo centro, mentre è confermata la mediana con Beatrice Rigoni e la veterana Barattin, alla presenza numero novantatré in Nazionale.
In terza linea, con Giada Franco ferrmata da un infortunio, la maglia numero sette è per Lucia Cammarano mentre in seconda linea Giordana Duca prende il posto di Valentina Ruzza.
Invariata la prima linea, con l’esperienza di Lucia Gai a destra e di Melissa Bettoni nel ruolo di tallonatore e l’impatto fisico garantito da Silvia Turani.
L’Italia si presenta alla gara interna con la Scozia dopo aver superato il Galles in trasferta a Cardiff ed essere stato sconfitto a Limoges con la Francia nella seconda giornata, mentre nei sei precedenti interni tra le Azzurre e la Scozia nel Torneo l’Italia ha collezionato cinque vittorie e un pareggio.
Andrea Di Giandomenico, responsabile tecnico della Nazionale Italiana Femminile, ha ufficializzato oggi la formazione che affronterà la Scozia.
Le ragazze sono concentrate, hanno preparato questa partita al meglio a che grazie alle strutture che abbiamo avuto a disposizione a Parabiago. Abbiamo parlato delle nostre prestazioni con Galles e Francia e degli aspetti che dobbiamo migliorare. Domenica sarà molto impegnativa dal punto di vista della sfida fisica, troveremo una Scozia agguerrita che punta su questa gara per consolidare la propria crescita. Hanno buona organizzazione, lavorano bene nell’alternanza del gioco, saranno ottanta minuti interessanti” ha detto Andrea Di Giandomenico.
L’incontro, con calcio d’inizio fissato alle ore 18.10, sarà trasmesso in diretta dalle ore 18 su Eurosport 1 e Eurosport Player con il commento di Andrea Gardina, Antonio Raimondi e Vittorio Munari.
Maria Magatti, trequarti milanese che domenica indosserà la maglia numero dodici di primo centro, non nasconde un’emozione particolare nello scendere in campo davanti al proprio pubblico: “Sono molto contenta di poter giocare qui, ci saranno parenti e amici della mia squadra. C’è grande entusiasmo nel gruppo, spero che a Legnano ci sia molta gente a seguire il nostro debutto interno del 2020. La Scozia è in crescita, sta lavorando tanto e abbiamo grande rispetto per loro ma noi rimaniamo concentrate su noi stesse, stiamo ritrovando equilibrio in campo per proporre il nostro rugby e consapevoli di poter far bene e ottenere un risultato positivo”.

LE AZZURRE

15 Vittoria OSTUNI MINUZZI (Valsugana Rugby Padova, 2 caps)
14 Aura MUZZO (Arredissima Villorba Rugby, 12 caps)
13 Michela SILLARI (Valsugana R. Padova, 55 caps)
12 Maria MAGATTI (CUS Milano, 32 caps)
11 Sofia STEFAN (Valsugana Rugby Padova, 54 caps)
10 Beatrice RIGONI (Valsugana Rugby Padova, 41 caps)
9 Sara BARATTIN (Arredissima Villorba Rugby, 93 caps)
8 Elisa GIORDANO (Valsugana Rugby Padova, 41 caps) – Capitano
7 Lucia CAMMARANO (Rugby Belveneroverdi, 24 caps)
6 Ilaria ARRIGHETTI (Rennes, Francia, 45 caps)
5 Giordana DUCA (Valsugana Rugby Padova, 16 caps)
4 Valeria FEDRIGHI (Stade Toulousain, 20 caps)
3 Lucia GAI (Valsugana Rugby Padova, 68 caps)
2 Melissa BETTONI (Stade Rennois, 56 caps)
1 Silvia TURANI (HBS Colorno, 14 caps)

A disposizione
16 Giulia CERATO (Valsugana Rugby Padova, 3 caps)
17 Erika SKOFCA (Valsugana Rugby Padova, esordiente)
18 Michela MERLO (Rugby Mantova, 6 caps)
19 Sara TOUNESI (HBS Colorno, 14 caps)
20 Francesca SGORBINI (HBS Colorno, 3 caps)
21 Laura PAGANINI (CUS Milano, 3 caps)
22 Beatrice CAPOMAGGI (UR Capitolina, 3 caps)
23 Benedetta MANCINI (UR Capitolina, 2 caps)

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!