Ai Miami Open, il secondo torneo consecutivo negli USA dopo gli Indian Wells, ha visto avanzare al turno successivo Coco Gauff, stella nascente del tennis statunitense, passata anche per le qualificazioni. Per la 15enne è, infatti,arrivata la prima vittoria nel circuito della WTA contro la connazionale Catherine McNally sconfitta – in tre set – con il punteggio di 3-6, 6-3, 6-4. Le due tenniste americane, già una contro l’altra nella scorsa finale del Roland Garros Junior, avevano partecipato in coppia al tabellone di doppio degli US Open di agosto.

“Il fatto di conoscerci credo abbia aiutato entrambe durante la gara. È stata una partita davvero combattuta e sempre in equilibrio che si è decisa su due/tre punti fondamentali. Mio papà mi dice sempre di controllare ciò che è possibile e io credo di averlo fatto oggi” le parole della Gauff a fine match riportate anche dal sito ufficiale della WTA. Nel post partita la giovane statunitense parla già da veterana: “Vengo a Miami a giocare da quando avevo più o meno 8 o 9 anni. Adesso essere nello stesso posto dei campioni che vedevo in tv per me è un sogno. Non voglio accontentarmi e dire che ho raggiunto l’obiettivo o che andrà bene anche solo vincere il prossimo match. Io voglio vincere il torneo e lotterò per questo“.

E, a proposito di TV: “In casa mia il canale del tennis è sempre acceso. Guardo le donne ma anche gli uomini perché servo con il loro stile. Vedere che adesso quei campioni passano e mi salutano mi emoziona ancora. Mi viene sempre da chiedermi se stanno dicendo ciao per davvero a me”.

Il talento di Coco Gauff è stato messo in risalto anche da altre tenniste più famose. La 15enne si è allenata con Monica Puig, Andrea Petkovic e Alison Riske e tutte sono rimaste impressionate dalle sue performance. Anche Nick Kyrgios è sicuro che la sua carriera sarà ricca di soddisfazioni: “Andrai lontano in questo torneo” le ha detto. Prima ancora di loro era stata Serena Williams – idolo di Coco – ad andarla trovare durante un allenamento.

 

 

 

 

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!