Calcio

Ultim’ora: i Mondiali di calcio femminile saranno trasmessi anche da Sky!

Foto: FIGC

Sky trasmetterà i prossimi Mondiali di calcio femminile, che si disputeranno in Francia dal 7 giugno al 7 luglio 2019. Grazie a un accordo con la FIFA, Sky Sport trasmetterà in diretta tutte le 52 partite del torneo, di cui 37 in esclusiva. L’emittente satellitare coprirà tutte le 52 gare della competizione iridata, mentre la Rai ne trasmetterà solo alcune fra cui quelle della Nazionale italiana. Un’ottima notizia questa, il movimento avrà la visibilità che merita.
Sky garantirà una copertura totale del torneo, con un’attenzione particolare alla Nazionale Italiana: oltre alle partite e agli studi di approfondimento pre e post, seguirà infatti il ritiro della Nazionale in vista della preparazione al Mondiale, documentando con il racconto live tutte le tappe dell’avventura francese
Sono 24 le nazionali partecipanti ai Mondiali di calcio femminile, tra cui l’Italia, che manca dalla competizione da ben vent’anni. L’ultima apparizione delle azzurre in un Mondiale risale infatti all’edizione del 1999. Le giocatrici allenate da Milena Bertolini sono inserite nel Gruppo C, insieme a Brasile, Giamaica e Australia.

 

 

Informazioni sull'autore

Matteo Angeli

Matteo Angeli

Direttore responsabile

Il fatto di aver avuto un papà bravo giornalista ha indubbiamente segnato la mia vita. Ma di sicuro lui non ha influito minimamente quel giorno che, appena diciottennne, rimasi folgorato da un tremendo fatto di cronaca. Chiesi ad un cronista di portami con se e fu in quel momento, mentre osservavo la scena, che sentii nascere qualcosa dentro: da grande anch'io avrei fatto il giornalista. Neppure il tempo di pensare che mi trovai in prova a Radio Babboleo, l'emittente più importante della mia terra, la Liguria. Quindi l'assunzione, poi le prime esperienze in tv, sui giornali locali, fino ad approdare al "mitico" Corriere Mercantile. Cronaca nera, politica, spettacoli e poi sport, tanto sport. Poi tante altre esperienze, di ogni tipo, in ogni campo. Oggi dopo quasi trent'anni il giornalismo è cambiato, e non poco. Io, a parte qualche ruga e qualche capello bianco, sono invece rimasto lo stesso. Pronto all'ennesima sfida.

Commenta

Clicca qui per commentare